Fluorizzazione: che cos’è?

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su google
Google+
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn

La fluorizzazione dei denti rappresenta la difesa più utile contro la carie nell’odontoiatria contemporanea nei bambini e negli adulti, è un particolare tipo di fluoroprofilassi che va eseguita da personale qualificato (medico e/o igienista dentale).
È una procedura che consiste nella somministrazione di fluoro per la prevenzione di lesioni cariose e per il rinforzamento dello smalto e delle pareti dei denti. Qualche anno fa veniva dato il fluoro per via orale, attraverso pastiglie o gocce, ma questa metodica ne fa arrivare poco ai denti perché prima il corpo deve assimilarlo e successivamente rilasciarlo nella saliva. L’applicazione del fluoro dovrebbe avvenire solo ed esclusivamente per via topica, in quanto il gel al fluoro contenente il principio attivo viene messo direttamente sulla parte interessata, quindi sullo smalto dei denti.

 

Soffri di disturbi gengivali? Scarica il nostro ebook e scopri i nostri consigli per prendersi cura delle  gengive.

 

A che cosa serve? E come Funziona?

La fluoroprofilassi consiste nella somministrazione di fluoro per prevenire la formazione di carie e rinforzare lo smalto e le pareti dei denti. La carie dentaria è una malattia infettiva dovuta a batteri che metabolizzano gli zuccheri presenti nel cavo orale, producendo degli acidi che corroderanno la superficie del dente, lo smalto, e la dentina. A causa degli acidi lo smalto verrà privato della sua componente minerale, formata essenzialmente da calcio e fosforo ma anche da fluoro.
Grazie quindi ad un trattamento di Fluorizzazione si riuscirà a prevenire la formazione di carie, rallentando la distruzione dello smalto ed accelerando il processo di rimineralizzazione, ed a proteggere i colletti dentali sensibili. Questo trattamento provvederà ad applicare il gel al fluoro, contenente il principio attivo, direttamente sulla parte interessata, oppure tramite una mascherina su entrambe le arcate dentarie. È consigliabile effettuare questo trattamento due volte all’anno.

Va bene anche per i bambini?

Assolutamente sì. È importante curare la salute dei denti e anticipare la formazione di carie fin da quando sono piccoli. Un individuo adulto introduce fluoro in concentrazioni sufficienti a garantire la protezione dalle carie dentali per il proprio bisogno mediante il dentifricio e gli alimenti della dieta giornaliera; i bambini, al contrario, necessitano di una integrazione mirata di questo elemento. Bisogna assicurarsi che lavino bene i denti dopo aver mangiato, utilizzando un dentifricio al fluoro, con la quantità indicata per l’età del bambino.

 

ebook come avere gengive sane

tommaso

tommaso

Questa è la Biografia di tommaso
Chiudi il menu