Ascesso dentale: cause e sintomi

L’ascesso dentale è un ammasso di batteri, globuli bianchi, plasma e detriti cellulari che si forma nei tessuti che circondano il dente.

Solitamente, l’ascesso dentale è causato da infezioni batteriche che si propagano nei tessuti dentali come conseguenza di carie complicate, denti scheggiati/rotti o parodontopatie.

Spesso l’ascesso dentale colpisce i denti del giudizio, che sono particolarmente a rischio per via della loro posizione.
➡️ Per saperne di più: cause e sintomi dell’ascesso al dente del giudizio

Tipologie di ascesso

Ci sono due tipologie di ascesso dentale:

  • Ascesso dentale parodontale: è provocato da un’infezione del parodonto, l’apparato di sostegno del dente costituito da gengiva, osso alveolare di sostegno, cemento radicolare e legamenti. Tipico dei pazienti affetti da parodontite e sensibili a patologie gengivali, l’ascesso dentale parodontale può essere causato anche da un’infezione purulenta all’interno di una tasca parodontale.
  • Ascesso dentale periapicale: l’infezione origina nella polpa del dente come conseguenza di carie gravemente complicata. Danneggiando e sbriciolando lo smalto del dente, la carie intacca la dentina fino a raggiungere la polpa dentale. In questa sede, nel caso di mancata cura, i batteri coinvolti nel processo cariogeno si diffondono in profondità causando un’estesa infezione purulenta, che prende il nome di ascesso dentale periapicale.

Lo stesso ascesso periapicale può conseguire anche a traumi gravi ai denti, tali da indurre la polpa dentale alla necrosi, cioè alla morte del dente.

Prenota la tua visita in uno dei nostri Centri

Verrai contattato in pochi minuti dal nostro servizio pazienti.

Quali sono le cause dell’ascesso dentale?

L’ascesso dentale è una conseguenza di carie complicate o lesioni gravi, che causano infezione purulenta di denti o gengive. Tra le cause principali ci sono:

  • interventi malriusciti sui denti;
  • cattiva igiene orale;
  • diabete;
  • malattie da reflusso gastroesofageo;
  • AIDS;
  • secchezza della fauci;
  • fumo e alcolismo;
  • terapia a lungo termine con corticosteroidi.

Quali sono i sintomi dell’ascesso dentale?

Il sintomo principale è un implacabile mal di denti.

➡️ In cerca di consigli? Ecco i rimedi per il mal di denti

Inoltre il paziente accusa spesso gonfiore gengivale, alitosi, ipersensibilità dentinale, febbre ed ingrossamento dei linfonodi del collo.

 

Come si cura un ascesso al dente?

Trattandosi di un’infezione, è necessaria una cura antibiotica, eventualmente supportata dalla somministrazione di farmaci antidolorifici per mascherare il dolore. È fondamentale il drenaggio del pus, che risulta indispensabile ai fini della guarigione.

L’ascesso dentale richiede sempre una cura tempestiva, da intraprendere prima che i sintomi peggiorino. In caso contrario, l’infezione procede e può creare un grosso danno.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Ti potrebbe interessare
Daniela

Daniela

Prenota la tua visita

Prenota la tua visita in uno dei nostri Centri

Compilando il form verrai contattato in pochi minuti dal nostro servizio pazienti.

Oppure chiamaci al numero verde 800959564

X
Chiudi il menu