Denti storti arcata inferiore: come correggere il problema?

I denti storti sono un disturbo molto frequente che affligge parecchie persone, di ogni età e genere: i denti storti possono interessare l’arcata inferiore, l’arcata superiore o entrambe; possono manifestarsi in concomitanza di problemi gengivali o non presentare, apparentemente, disturbi di sorta; possono essere associati a disallineamento delle arcate e ad un’anomalia del morso oppure no.

Le situazioni possibili sono diverse e tutte differenti tra loro per tipologia e approccio terapeutico: tuttavia, a prescindere dal fatto che i denti storti siano sull’arcata inferiore, superiore o su entrambe, è importante che ci si rivolga quanto prima ad un dentista che possa analizzare la situazione della vostra dentatura consigliandovi la terapia migliore.

Questo perché il problema dei denti storti non è soltanto un problema estetico: la prima cosa che si pensa, quando si hanno dei denti storti, è che basterà non sorridere per non pensare al problema, ma in realtà i denti storti dell’arcata inferiore, o dell’arcata superiore od entrambe, sono un problema principalmente funzionale: i denti storti rendono difficoltosa la pulizia quotidiana predisponendo chi ne soffre allo sviluppo di carie e infiammazioni gengivali (fino a sviluppare vere e proprie patologie come la parodontite) a causa dell’accumulo della placca difficile da rimuovere se i denti sono accavallati e troppo ravvicinati tra loro.

In particolare i denti storti delle arcate inferiore vengono considerati come un problema minore, forse perché solitamente meno visibili in quanto parzialmente nascosti dalle labbra, ma in realtà le problematiche apportate da questa situazione sono esattamente pari alle altre e dunque vanno trattate da un dentista nel medesimo modo, anche se ovviamente con approcci differenti in base al caso.

Denti storti arcata inferiore: quali sono i rischi

Avere dei denti storti nell’arcata inferiore comporta una serie di problematiche di tipo estetico e funzionale, ma la differenza più importante sta nella compresenza del disallineamento dentale o meno.

Non sempre infatti i denti storti nell’arcata inferiore si accompagnano anche ad un disallineamento, è possibile ma non matematico, dipende naturalmente dalle motivazioni che hanno condotto al problema e da come questo si presenta.

Se i denti storti nell’arcata inferiore sono molto compromessi, molto probabilmente daranno luogo ad un morso anomalo che causerà problemi a tutta la zona mascellare con conseguenti dolori temporo-mandibolari.

Non solo: i denti storti nell’arcata inferiore possono causare, se associati a disallineamento con l’arcata superiore, allo sviluppo di denti storti anche nella parte superiore per “contro-bilanciamento”. Avere denti storti nell’arcata inferiore poi significa senza dubbio avere difficoltà di pulizia quotidiana, con la conseguenza di essere maggiormente a rischio di formazione della carie ed all’infiammazione delle gengive, con un potenziale pericolo di sviluppare la parodontite.

I denti storti nell’arcata inferiore possono quindi provocare problemi di vario tipo, di natura funzionale (problemi masticatori o fonatori), problemi muscolari di tipo tensivo e problemi persino all’orecchio (acufene) od alla colonna vertebrale.

Naturalmente sarà il dentista a valutare l’entità del problema ed a capire quale approccio utilizzare.

Sei sicuro di saper curare la tua igiene orale?

Scopri i consigli dei nostri dentisti e mettiti alla prova!

Si interviene solo sull’arcata inferiore? Dipende dal tipo di problema

Una delle domande poste più frequentemente al dentista quando si hanno i denti storti nell’arcata inferiore è se sia possibile raddrizzarli, magari attraverso l’impiego di un apparecchio ortodontico o con l’ortodonzia invisibile, agendo solo su quell’arcata, senza toccare quella superiore.

La risposta è che dipende dal tipo di problema.

Solitamente i denti storti nell’arcata inferiore corrispondono ad un disallineamento con l’arcata superiore ed il compito del dentista non è solo quello di raddrizzare i denti, quanto di fare in modo che le due arcate combacino nel modo corretto, per evitare problemi.

Dunque se si interviene sui denti storti dell’arcata inferiore e se questa è disallineata rispetto a quella superiore, non si può agire in modo isolato, ma bisognerà coinvolgere nel trattamento correttivo entrambe le arcate, correggendo i denti storti dell’arcata inferiore e riposizionando correttamente le due arcate in modo da riconquistare un morso normale.

Tuttavia, nel caso in cui i denti storti dell’arcata inferiore non presentino un disallineamento con l’arcata superiore, ma solo un sovraffollamento locale, allora si potrà intervenire con una correzione mirata alla sola arcata inferiore.

Sarà solo ed esclusivamente compito del dentista valutare se è il caso di agire in modo globale od isolato.

Prenota la tua visita in uno dei nostri Centri

Verrai contattato in pochi minuti dal nostro servizio pazienti.
Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Ti potrebbe interessare
Primo

Primo

Prenota la tua visita

Prenota la tua visita in uno dei nostri Centri

Compilando il form verrai contattato in pochi minuti dal nostro servizio pazienti.

Oppure chiamaci al numero verde 800959564

X
Chiudi il menu