Home Odontoiatria Carie denti da latte decidui: come comportarsi?
Tempo di lettura

Carie denti da latte decidui: come comportarsi?

Le carie sono uno dei disturbi più frequenti in campo dentistico e possono colpire sia gli adulti sia i bambini. 

In alcuni casi, la presenza di carie nei denti da latte, se non curata tempestivamente, può portare al logoramento del dente e alla sua caduta prematura. La caduta prematura di un dente deciduo potrebbe causare una possibile malformazione dell’arcata dentale con conseguente disallineamento dentario. Pertanto, il bambino colpito da carie potrebbe sviluppare problemi di malocclusione e avere futuri problemi di masticazione. 

Non solo: le carie possono migrare facilmente ai denti vicini, colpendo gli elementi dentari adiacenti a quello già infettato. Ma come si sviluppano le carie nei denti decidui e come si possono evitare?  

Prenota la tua visita in uno dei nostri Centri

Verrai contattato dal nostro servizio Clienti

Carie nei denti da latte: le cause

La prima motivazione alla base della formazione di carie è una scorretta igiene orale. È molto importante, infatti, che i genitori controllino sempre che i propri bambini si lavino i denti dopo i pasti o dopo aver consumato cibi particolarmente zuccherati. I più piccoli, infatti, hanno bisogno di un po’ di tempo per imparare a maneggiare in modo autonomo spazzolino e dentifricio. Perciò, quando iniziano a farlo, è bene che siano controllati ed educati dagli adulti. 

Un’igiene orale assente, o praticata in modo scorretto, può causare accumulo di placca e tartaro, consentendo ai batteri che causano le carie di proliferare. Ci sono però altre situazioni che possono favorire lo sviluppo di carie nei denti da latte. 

Tra le cause più comuni di carie nei denti decidui dei bambini ci sono alcune abitudini errate. Alcuni esempi sono: dare ai più piccoli il biberon con latte o sostanze zuccherate per favorire l’addormentamento o porgere un ciuccio imbevuto di miele. Questi piccoli gesti possono favorire la formazione delle cosiddette carie da biberon.  

Anche una carenza di fluoro può scatenare carie nei denti da latte. In questi casi, occorre evitare rimedi fai-da-te: è sempre consigliato rivolgersi al dentista che, dopo la visita, potrà indicare un trattamento adatto per il bambino.  

Come prevenire la carie nei denti da latte? 

Riconoscere i primi segni di carie nei denti decidui non è sempre semplice. Per questo motivo, è fondamentale portare i più piccoli dal dentista già intorno ai 5/6 anni età per sottoporli a un controllo. Il dentista pediatrico saprà cogliere immediatamente i primi segni dell’insorgenza di carie come, ad esempio, un’anomala opacità e rugosità dello smalto dentale. 

È però possibile prevenire le carie nei denti da latte dei bambini ancora prima. Si può iniziare già in gravidanza. In questa fase, la futura mamma potrà prediligere una dieta ricca di vitamina C e D e acido folico, facendosi consigliare da un nutrizionista esperto. In seguito, occorrerà, fin dallo spuntare del primo dentino, svolgere attente manovre di igiene orale prima con delle apposite garze e poi, man mano, con spazzolino e dentifricio dedicato ai bambini. Anche l’alimentazione dei più piccoli svolge un ruolo fondamentale nella prevenzione delle carie dei denti da latte: prediligere frutta, verdura e cibi privi di conservanti aiuterà i più piccoli a evitare l’insorgenza delle carie. 

Prenota la tua visita in uno dei nostri Centri

Verrai contattato dal nostro servizio Clienti

Come si cura la carie nei denti da latte? 

Il trattamento dipenderà dalla gravità della carie e dallo stadio in cui si trova. In generale, può includere: 

  1. Otturazione: il dentista rimuoverà la carie e pulirà la zona interessata per prepararla per il trattamento successivo. In questo caso, la carie è a uno stadio iniziale e può essere riparata con un’otturazione in resina per restaurare la zona danneggiate. 
  1. Estrazione: nei casi più acuti, il dentista potrebbe procedere all’estrazione del dente cariato che verrà sostituito successivamente da quello permanente, in modo naturale. 

Estrazione denti da latte cariati 

Nonostante le migliori intenzioni, un’accurata igiene orale e un’attenta prevenzione, il bambino potrebbe sviluppare lo stesso una carie che, se trascurata, potrebbe condurre alla necessità di ricorrere a un’estrazione. Estrarre i denti da latte è meno complesso rispetto all’estrazione dei denti definitivi. Tuttavia, la loro estrazione richiede alcuni accorgimenti, perché estrarre un dente da latte prima del tempo può condurre a problemi di malocclusione e richiedere il ricorso ad un apparecchio ortodontico negli anni successivi. 

Se dunque non è possibile farne a meno, il dente cariato andrà estratto ma potrebbe essere necessario inserire un mantenitore di spazio: uno strumento che permette ai denti di non affollarsi che impedisce ai denti di affollarsi. L’obiettivo è evitare lo sviluppo di una dentatura permanente storta. 

I nostri consigli per te