Faccette dentali provvisorie

Un tempo l’esigenza di avere denti sani, forti, allineati e armonici non era primaria, a causa di una diffusa disinformazione sull’importanza della salute della bocca. Oggi le cose sono cambiate, e prendersi cura di denti e bocca è una routine quotidiana, per tutti.

Tutto inizia da una corretta igiene orale con lo spazzolino, dentifricio e filo interdentale, per rimuovere gli accumuli di placca tra dente e dente prima che si trasformi in tartaro. Si consiglia anche di aggiungere qualche risciacquo con un collutorio specifico, meglio se indicato dal proprio dentista di fiducia.

Alla pulizia tradizionale va poi aggiunta una visita odontoiatrica di controllo almeno ogni 8 mesi/1 anno, se non si hanno particolari problemi e una seduta di detartrasi ogni 6 mesi. Queste sono le mosse essenziali per avere denti sani e sfoggiare anche un sorriso esteticamente curato.

Ma, non tutti sanno che la conformazione e il tono naturale dei denti non dipendono esclusivamente da queste buone abitudini. La conformazione della nostra dentatura dipende in parte dalla genetica e in parte dalle corrette abitudini assunte nel corso degli anni. Per il colore dei denti, invece, molto dipende anche dal fumo di sigaretta, dal consumo eccessivo di vino rosso e caffé.

Insomma, per una dentatura sana influiscono più fattori, ma c’è un modo per sfoggiare un sorriso che rispecchi in primis la salute e, in secondo luogo, l’estetica orale? Una delle risposte potrebbe risiedere nel trattamento che prevede l’utilizzo di faccette dentali.

A tal proposito, cosa prevede il trattamento con le faccette dentali, come viene eseguito, quali sono i benefici e le eventuali controindicazioni? E soprattutto, cosa sono le faccette dentali provvisorie? Scopriamolo insieme proseguendo nella lettura.

Sei sicuro di saper curare la tua igiene orale?

Scopri i consigli dei nostri dentisti e mettiti alla prova!

Cosa sono le faccette dentali provvisorie

Prima di capire in che cosa consiste il trattamento con faccette dentali provvisorie, vediamo cos’è la tecnica con faccette dentali classiche. Quest’ultima richiede l’impiego di sottili lamine in ceramica o materiale composito dallo spessore che può variare tra gli 0,5 e i 0,7 millimetri. Si possono applicare faccette dentali realizzate in diversi tipi di materiale sulla superficie esterna dei denti superiori ed inferiori.

In questo modo, i denti si presenteranno in salute e simmetrici. Chi è caratterizzato da denti non allineati o da sovraffollamento dentale gioverà moltissimo del trattamento con faccette dentali.

Ma cosa sono invece le faccette dentali provvisorie?

Per spiegare che cos’è il trattamento con faccette dentali provvisorie, occorre chiarire il procedimento attraverso il quale vengono applicate le faccette dentali.

Il paziente che intende sottoporsi all’applicazione delle faccette dentali dovrà prima essere “preparato” dal dentista attraverso una serie di step. Il primo step è senz’altro quello del mock up: il dentista prenderà l’impronta dei denti del paziente, per poter realizzare delle faccette in resina che simulino le faccette dentali definitive.

Il mock up e la conseguente preparazione delle faccette dentali in resina è fondamentale per valutare il tipo di risultato estetico. In questo modo, si potrà evitare di dover intervenire successivamente sui denti attraverso procedimenti più invasivi.

A questo punto, il dentista provvederà a limare finemente lo smalto dentale e a prendere una seconda impronta, questa volta definitiva, per poter realizzare le faccette vere e proprie.

Tuttavia, prima che le faccette in ceramica definitive siano pronte, è possibile applicare al paziente delle faccette dentali provvisorie. Queste proteggeranno i denti assottigliati dal processo di limatura.

A cosa servono le faccette dentali provvisorie?

Faccette dentali provvisorie

È chiaro dunque che il compito principale delle faccette dentali provvisorie è quello protettivo nei confronti dei denti. Infatti, le faccette dentali provvisorie realizzate in resina verranno applicate temporaneamente sui denti, finché non saranno pronte quelle in ceramica. La loro applicazione consente di proteggere i denti che sono stati limati finemente, per preparali all’applicazione delle faccette definitive.

Quando le faccette dentali in ceramica saranno pronte, le faccette provvisorie verranno rimosse e sostituite. Nel frattempo, però, il loro compito sarà di proteggere i denti fino al completamento del lavoro, in quanto la limatura dello smalto li renderà più sensibili e fragili. In più, daranno al paziente un anticipo di quello che sarà il risultato finale che otterrà.

Un altro vantaggio dell’utilizzo del trattamento con faccette dentali provvisorie è senz’altro quello di permettere al paziente di decidere eventuali e ulteriori cambiamenti nell’estetica complessiva. Così il dentista potrà intervenire subito, evitando di dover agire una volta che le faccette dentali saranno già state applicate.

Una volta eseguito il trattamento con faccette dentali definitive, sarà difficile intervenire con cambiamenti radicali, a meno di non sottoporsi a interventi più invasivi.

Prenota la tua visita in uno dei nostri Centri

Verrai contattato in pochi minuti dal nostro servizio pazienti.

Quando si usano le faccette dentali

L’utilizzo delle faccette dentali provvisorie non è obbligatorio, ma è consigliato dai dentisti che mettono in atto la procedura di applicazione delle faccette dentali. Il loro compito protettivo nei confronti dello smalto dentale, nonché la possibilità che offrono al paziente di valutare in anticipo l’effetto finale, rappresenta infatti un vantaggio considerevole.

Di solito, è l’odontoiatra a tenere conto di alcuni precisi fattori che incidono sull’esigenza o meno di applicare le faccette dentali provvisorie. Ad esempio, uno dei primi fattori discriminanti è la quantità di smalto dentale che viene limata. Se è elevata, il dente rischia di rimanere troppo scoperto e fragile senza l’applicazione di una faccetta dentale provvisoria. La conseguenza più frequente è rappresentata dai fenomeni di intensa sensibilità dentale, a volte insopportabili.

Sarà dunque il dentista, in accordo con il paziente e valutando caso per caso, a suggerire o meno il trattamento delle faccette dentali provvisorie in attesa di quelle definitive.

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Ti potrebbe interessare
Primo

Primo

Prenota la tua visita

Prenota la tua visita in uno dei nostri Centri

Compilando il form verrai contattato in pochi minuti dal nostro servizio pazienti.

Oppure chiamaci al numero verde 800959564

X
Chiudi il menu