Qual è il costo di un apparecchio denti? Le varie tipologie

Gli apparecchi ortodontici, come di certo saprai, vengono posizionati con lo scopo di allineare i denti storti. Ma quante tipologie di apparecchio esistono? E, soprattutto, quanto costano gli apparecchi per denti? Vediamo tutte le opzioni a disposizione.

L’apparecchio fisso

Si tratta sicuramente della tipologia di apparecchio per denti più nota e diffusa. Esso è solitamente costituito da placchette metalliche, chiamate brackets, che vengono fissate ai denti, e da fili, fatti sempre in materiale metallico.

Per ottenere una resa estetica migliore è possibile anche realizzare i brackets in ceramica e in dimensioni più piccole. In tal modo, l’apparecchio risulterà meno visibile e “ingombrante” esteticamente.

Sorriso con apparecchio dentale fisso

Vuoi saperne di più sulle soluzioni per allineare i tuoi denti?

Scarica la guida completa

Costo di un apparecchio fisso

Ma veniamo a questioni più pratiche… A quanto ammonta il costo per un apparecchio fisso? Innanzitutto, bisogna specificare – e questo vale per tutte le tipologie di apparecchio che descriveremo in seguito – che il costo varia da studio a studio e anche in base ai materiali utilizzati.

Materiali più performanti dal punto di vista estetico o funzionale hanno un costo maggiore, dovuto principalmente ai maggiori costi di lavorazione.

apparecchio dentale fisso


L’apparecchio mobile

Il secondo tipo di apparecchio che analizziamo è il dispositivo mobile. Questo è solitamente composto da una porzione di resina acrilica alla quale sono collegati dei componenti in filo metallico che sono necessari per l’ancoraggio e lo spostamento dei denti.

Essendo appunto mobile, questo tipo di dispositivo può essere rimosso all’occorrenza. Ciò ovviamente comporta meno disagi, soprattutto in ambito estetico.

Anche l’igiene orale ne risente in maniera positiva: avendo la possibilità di togliere e mettere l’apparecchio, non avrai problemi a passare spazzolino, dentifricio e filo interdentale.

➡️ Per saperne di più: come convivere felicemente con l’apparecchio fisso o mobile

Quali tipi di apparecchio mobile esistono? Principalmente ce ne sono tre, da usare con diversi scopi:

  • Ortodontico: opera sui denti, esercitando una forza per spostarli, senza agire invece su ossa e muscoli.
  • Contenzione: in questo caso il dispositivo mobile si usa dopo aver tolto quello fisso, per mantenere i risultati nel tempo.
  • Funzionale: questo dispositivo agisce non solo sui denti ma anche sulla masticazione, sulla chiusura e l’apertura della bocca, sulla crescita delle ossa e sui muscoli della mandibola. Essendo tutto ciò possibile solo fino a una certa età, va da sé che questa tipologia di apparecchio venga usata soprattutto per i bambini.

Quanto costa un apparecchio mobile?

Il costo di un apparecchio mobile è inferiore rispetto a un apparecchio fisso, infatti, può essere più basso anche del 50%.

L’apparecchio linguale

Esiste anche un’ulteriore alternativa alle soluzioni che abbiamo descritto fin qui. Quale? L’apparecchio linguale!

Questo tipo di apparecchio consente di applicare gli attacchi sulla superficie interna dei denti, rendendolo di fatto invisibile e anche meno ingombrante, dato che i brackets hanno dimensioni più piccole rispetto a quelli tradizionali.

Nei casi meno gravi e complessi, poi, l’uso degli attacchi potrebbe non essere nemmeno necessario. In alcuni pazienti sono sufficienti solo i fili metallici, che saranno comunque in grado di esercitare le forze adeguate per spostare e allineare i denti.

Prenota la tua visita in uno dei nostri Centri

Verrai contattato in pochi minuti dal nostro servizio pazienti.

Apparecchio linguale: costo

Il costo di un apparecchio linguale, vista la tecnica di realizzazione e applicazione più complessa, è più alto rispetto a quello di un apparecchio denti convenzionale.

Il costo inoltre dipende anche dalla situazione di partenza del paziente e al marchio di apparecchio di cui il dentista decide di servirsi.

Apparecchio trasparente

Parlando di ortodonzia trasparente, la  tecnologia che ormai da qualche anno si è affermata sul mercato e sta prendendo via via sempre più piede è quella dell’apparecchio trasparente.

Apparecchio trasparente

Questo metodo prevede l’utilizzo di mascherine praticamente invisibili e create su misura per il paziente tramite l’uso di software e tecnologie sofisticate. Le mascherine, che vengono sostituite solitamente ogni una o due settimane seguendo passo passo i progressi ottenuti, devono essere indossate per circa 22 ore al giorno. Possono quindi essere rimosse per mangiare ed effettuare le normali manovre di igiene orale domiciliare.

➡️ Per approfondire: come usare le mascherine di Invisalign

Il grande vantaggio di un trattamento di ortodonzia trasparente è  ovviamente l’aspetto estetico. Nessuno infatti si accorgerà che indossi le mascherine a meno che tu non glielo dica!

Condividi su facebook
Facebook
Condividi su twitter
Twitter
Condividi su linkedin
LinkedIn
Ti potrebbe interessare
Primo

Primo

Prenota la tua visita

Prenota la tua visita in uno dei nostri Centri

Compilando il form verrai contattato in pochi minuti dal nostro servizio pazienti.

Oppure chiamaci al numero verde 800959564

X
Chiudi il menu