fbpx

Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

        
Dentista ogni quanto bisogna fare un controllo

Dentista: ogni quanto bisogna fare un controllo?

Il dentista è un medico specialista in odontoiatria che si occupa di prevenzione, diagnosi e terapia, sia in ambito medico che chirurgico, delle malattie e delle anomalie del cavo orale e dei riguardanti organi e tessuti.

Anche la riabilitazione protesica delle arcate dentarie fa parte della professione dentistica.

Per poter esercitare la professione è indispensabile completare un ciclo di studi specifico, la cui durata varia in base alla legge vigente nelle diverse nazioni. In alcuni paesi viene imposto, inoltre, di superare un Esame di Stato per poter ottenere l’abilitazione all’esercizio della professione.

Un odontoiatria può svolgere la sua professione sia all’interno del sistema sanitario nazionale sia in ambito privato.

I dentisti hanno un team di lavoro di cui fanno parte anche gli igienisti dentali, gli odontotecnici e le assistenti alla poltrona.

La visita con il dentista è molto importante poiché, effettuandola nei giusti tempi, si può controllare la salute della propria bocca e di tutti i suoi elementi.

Ma ogni quanto è necessario fare un controllo?

Solitamente si scinde tra visita dentistica e pulizia dei denti o detartrasi.

Visita dentistica

E’ buona abitudine fare una visita dal medico odontoiatra ogni sei mesi circa.

E’ consigliata la visita dentistica periodica, al fine di prevenire il sopraggiungere di problemi ai denti o comunque di scorgerli in fase iniziale.

Ad esempio, per prevenire l’insorgere della carie ai molari o l’accumulo di tartaro dietro agli incisivi inferiori che sono i tipici elementi dei quali non ci si accorge quasi mai; nemmeno toccando i denti con la lingua.

Rispettando il periodo delle visite si riesce a prevenire l’arrivo di molti problemi.

Durante la visita il medico può decidere di fare una panoramica per effettuare un check-up ancora più completo.

Pulizia dei denti

La pulizia dei denti, chiamata anche detartrasi o igiene orale professionale, andrebbe fatta con cadenza annuale, a meno che non ci siano problemi o particolari patologie.

Nei casi in cui si notino dei problemi particolari di tartaro, placca o sanguinamento gengivale, dovrebbe essere fatta ogni sei mesi.

E’ necessario evidenziare il fatto che per alcune patologie o alcuni tipi di cavi orali le tempistiche potrebbero essere differenti.

Ad esempio nel caso di una predisposizione alla parodontite si effettuerà ogni tre mesi.

Attraverso la detartrasi, si rimuovono la placca e il tartaro.

Con la pulizia dentale molti pazienti notano la presenza di spazi vuoti trai denti, questo è in realtà un buon segno.

Si raccomanda quindi di effettuare controlli periodici dal proprio dentista di fiducia.

Questo sito utilizza cookie di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie CLICCA QUI. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi