Sai quali sono le pagine più ricercate nel nostro sito?

        
Protesi Dentaria Cos

Protesi Dentaria: Cos’è?

La protesi dentaria è un manufatto, realizzato da un Odontotecnico abilitato, sotto la guida di un Medico Odontoiatra, utilizzato per rimpiazzare la dentatura originaria persa o compromessa per motivi funzionali e/o estetici.
Hanno il compito di riabilitare le funzioni orali mediante la sostituzione dei denti naturali con elementi dentari artificiali. .

Fasi di Realizzazione
L’odontoiatra provvede a prendere l’impronta inserendo un cucchiaio porta-impronte di metallo o di silicone/plastica anatomico a forma di arcata o semi-arcata a seconda dell’impronta da rilevare contenente una speciale pasta morbida nella bocca del paziente.
I denti di quest’ultimo affonderanno nella pasta fin quando essa non sarà indurita del tutto (in genere l’operazione dura 2-3 minuti). Una volta terminata la presa dell’impronta, il dentista estrarrà il cucchiaio dalla bocca del paziente con estrema delicatezza, in modo da evitare possibili alterazioni al calco ottenuto.
Con il progredire delle moderne tecnologie e le ricerche di settore, oggi si è arrivati a proporre una nuova modalità di impronta dentale: l’impronta digitale odontoiatrica che avviene tramite una speciale telecamera intra orale. Il dentista effettuerà una scansione intra orale in modalità 3D.
I risultati, in formato digitale, verranno elaborati da un software e inviati ad un fresatore (presente in studio) che realizzerà la protesi reale. Per il paziente diventa tutto più comodo e rapido, senza fastidi o rigurgiti per la presenza di materiali nel cavo orale. L’impronta digitale in 3D risulterà vantaggioso anche per il dentista in quanto non dà adito a bolle o imperfezioni e, con la sua precisione, fornisce subito il risultato corretto senza dover mai ripetere la rilevazione.

Tipi di Protesi
Le protesi dentarie sono apparecchi che permettono di sostituire i denti naturali con quelli artificiali.
Esistono diverse tipologie di protesi, ma generalmente si dividono in protesi dentali fisse e in protesi dentali mobili o rimovibili.
Indipendentemente se sia fissa o mobile, qualsiasi tipo di protesi deve soddisfare tre caratteristiche ben precise: deve essere funzionale, ossia riabilitare le corrette funzioni fonatorie e masticatorie, deve essere resistente nel tempo, deve essere estetica e deve somigliare alla dentatura naturale del paziente e ridare bellezza al volto e al sorriso seguendo un’attenta analisi estetica.
La protesi rimovibile è comunemente chiamata dentiera e viene preferita nei casi in cui c’è la necessità di sostituire l’intera dentatura di un’arcata. Può essere Totale ed è la classica dentiera che viene indicata in casi di edentulia totale di una o entrambe le arcate dentali. Parziale è usata per sostituire uno o più denti, viene ancorata tramite dei ganci ai denti naturali residui o agli impianti. Solitamente è formata da una struttura metallica (scheletrato) che permette di ottenere una maggiore funzionalità della dentiera.
La protesi fissa, formata da corone o ponti, non può essere tolta senza intervento chirurgico e sostituisce elementi dentali in modo stabile e definitivo. Si possono distinguere diversi tipi di protesi fissa: Protesi su impianti che può essere avvitata o cementata a seconda dei casi e Protesi su denti che appoggiandosi ai denti naturali rimpiazza interamente i denti naturali.

 

 

 

 

Questo sito utilizza cookie di profilazione e di marketing, anche di terze parti, per inviarti pubblicità e servizi in linea con le tue preferenze. Se vuoi saperne di più o negare il consenso a tutti o ad alcuni cookie CLICCA QUI. Se accedi a un qualunque elemento sottostante questo banner acconsenti all'uso dei cookie.

Questo sito utilizza i cookie per fornire la migliore esperienza di navigazione possibile. Continuando a utilizzare questo sito senza modificare le impostazioni dei cookie o cliccando su "Accetta" permetti il loro utilizzo.

Chiudi